Turismo ed eventi

Palio, Douja, Sagre e fiere

Douja d'Or

La manifestazione, nata nel 1967, ha lo scopo di promuovere la conoscenza e l'apprezzamento delle migliori produzioni vitivinicole italiane. Ogni anno viene bandito un concorso nazionale per vini D.O.C. e D.O.C.G. Le commissioni di esperti e tecnici dell'ONAV, dopo un'attenta selezione, assegnano il premio "Douja d’Or" ai vini che hanno raggiunto il punteggio di 85/100. Queste etichette potranno fregiarsi del bollino "Douja d’Or", mentre solamente a coloro che avranno superato i 90/100 andrà l'Oscar della Douja. È una manifestazione che dura 10 giorni del "Settembre astigiano".

 

Palio di Asti

Milleduecento figuranti in costume medievale, ventuno cavalli al canapo, la città imbandierata, le cene propiziatorie della vigilia: sono questi gli ingredienti che fanno del Palio l'appuntamento piu' atteso del settembre astigiano. Non e' solo la tradizione che muove la città, ma e' la passione dei borghigiani che alimenta una festa lunga un anno. Tra le iniziative del Palio, da non perdere il “Palio degli Sbandieratori”, che il giovedi' antecedente accende di suoni e colori Piazza S.Secondo: una parata dedicata alla nobile arte della bandiera messa in scena dai gruppi rionali di sbandieratori.

 

Festival delle sagre di Asti

Il Festival delle Sagre, è una grande manifestazione eno-gastronomica nazionale che si tiene ad Asti il secondo week-end di settembre. Oltre 40 pro loco della provincia di Asti propongono le loro specialità gastronomiche, accompagnate da vini DOC astigiani, in un grande ristorante all'aperto allestito in Piazza Campo del Palio di Asti. Alla domenica mattina una suggestiva sfilata si snoda per le vie della città, animata da più di tremila figuranti in autentici abiti d'epoca, animali, trattori e arnesi del mestiere. Rappresenta i valori e della tradizione contadina della provincia.

 

Fiera del tartufo di San Damiano

Una festa d’autunno che vi farà conoscere luoghi dove, da tempi antichissimi, si cerca il tartufo, là dove solo pochi sanno, dove un uomo e il suo cane condividono l’esperienza della “cerca” con grande emozione e complicità, ed arrivano poi alla Fiera con il loro “Tesoro”, conquistato con intelligenza ed astuzia. Questa è l’atmosfera della Fiera, che si realizza a tavola, davanti a piatti tipici della cucina piemontese arricchiti della “trifola”. Un avvenimento di grande interesse per i buongustai, che vede il culmine a novembre quando sarà allestito in piazza Libertà il “Pala Tartufo” . Ogni “trifulao” potrà concorrere per i numerosi premi in palio.

 

Fiera del tartufo di Alba

La Fiera del Tartufo di Alba è l'unica fra quelle del Tartufo ad avere la qualifica di Internazionale grazie all'elevato numero di visitatori stranieri. L'ultima rilevazione compiuta dalla Fondazione Fitzcarraldo ha evidenziato una percentuale di visitatori stranieri del 245 provenienti da 39 paesi. Durante il periodo della Fiera e in tutto l'autunno fioriscono decine di manifestazioni enogastronomiche, culturali e sportive, le colline si vestono di suggestivi borghi, castelli, cantine; negozi specializzati e ristoranti accolgono i visitatori nel modo migliore.

 

Magico paese di Natale a Govone

Il Mercatino di Natale di Govone, cuore pulsante del Magico Paese di Natale, è il terzo in Italia. Immerso nella cornice incantata del Parco del Castello Reale, patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, comprende 70 casette di legno che ospitano produttori selezionati con cura per garantire un'offerta di qualità e regalare al pubblico un’esperienza unica.
Accompagnato da musica e canti natalizi, momenti di animazione e spettacoli, il percorso tra le casette è una vera festa di colori, suoni e sapori, un’occasione unica per vivere tutte le emozioni del Natale più autentico.

 

Fiera del cappone di San Damiano

Il cappone ha una tradizione gastronomica antichissima, legata in particolare al Natale ed alle festività di fine anno. Una produzione che era molto diffusa nelle campagne del Piemonte, dove praticamente in ogni cascina si allevavano capponi, che poi venivano venduti al mercato per arricchire la tavola con una specialità gastronomica considerata all’epoca un “lusso”. 
Negli ultimi anni, la storica manifestazione ha ripreso vigore, unitamente al desiderio dei consumatori di ricercare specialità alimentari gustose, genuine e di origine garantita, per arricchire nel migliore dei modi i menù delle famiglie e dei ristoranti.

 

Arti e Mercanti

Il 4° fine settimana ad Asti, le vie e le piazze sotto la Torre Rossa si vestono di medioevo, affollate di bancarellecon artigiani veri vestiti come i loro antenati, taverne con menù e bevande assolutamente in tema. Un viaggio nel passato che ripropone momenti di vita consuetudini e costumi di Asti nel 1300. Artigiani, mercanti, contadini musicisti saltimbanchi animano il borgo sia con il mercato ricostruito con rigore storico sia con il susseguirsi di azioni, concerti rappresentazioni durante le due giornate “da tramonto a tramonto”.